COME BACK 2017

L’oggetto inanimato si anima al contatto con la persona. Proprio con questo pensiero mi sono avvicinata un giorno a un oggetto abbandonato nella metropolitana di Londra. Era appoggiato su una panchina. Chissà chi l’avrà perso!, ho pensato. Il suo proprietario lo ha lasciato lì apposta? Cosa è stato prima? Avrei voluto sapere tutto. Mi è venuta allora l’idea di prendere un quaderno e di farlo girare per il mondo. La sua storia si scriverà senza il mio controllo, ma alla fine, una volta tornato a casa da me, saprò tutto. E in questo modo avrò catturato i pensieri, i momenti, l’anima di chi l’ha avuto tra le mani. To be continued …